The news is by your side.
1m

Aumenti pedaggi A24, Emanuele Rocchi (Comune di Subiaco) scrive al Ministro Toninelli

Subiaco – Il consigliere Emanuele Rocchi sul tema degli aumenti autostradali ha inviato la seguente nota al  al Ministro Toninelli:
Egregio Ministro,
Le scrivo in qualità di Consigliere Comunale della Città di Subiaco in provincia di Roma ed in virtù del ruolo politico che ricopro all’interno del partito
“Lega – Salvini Premier” con l’incarico di coordinatore della sezione di Subiaco.
Proprio da qui vorrei iniziare, da Subiaco, punto di riferimento della Valle dell’Aniene, un territorio straordinario ma ahimè fortemente declassato da anni di politiche scellerate e poco lungimiranti che irreversibilmente dati alla mano sta subendo un forte e desolante “spopolamento”.
Molteplici sono le problematiche relative alle criticità sopra citate, sanità, lavoro, turismo, trasporti, e proprio dal tema dei “trasporti” prendo spunto per congratularmi con Lei per la modalità con la quale ha gestito la complessa situazione inerente agli aumenti dei pedaggi autostradali. Ho seguito e sto seguendo questa vicenda come ben immagina da molto vicino, sia da cittadino che in rappresentanza del ruolo istituzionale e politico che ricopro, e in questi ultimi mesi ho assistito ad una spiacevole e stucchevole strumentalizzazione da parte di alcuni dei 113 Sindaci che in questi ultimi 10 anni sono rimasti volutamente
in silenzio, un silenzio che definirei assordante, piegati alle logiche del governo di turno.
Forse anche per Lei saranno stati proprio questi ambigui comportamenti poco credibili, che le avranno fatto decidere di non incontrare i rappresentanti del comitato, ma ritengo altresì che il confronto tra istituzioni nazionali, regionali e locali sia alla base per una crescita collettiva, condivisa e di comunità. Sono qui a chiederLe un’attenzione particolare nei confronti del nostro territorio, siamo stati abbandonati per troppi anni dai suoi “illustri predecessori”.
Comprendo chiaramente le complessità delle trattative in corso ma per la Valle dell’Aniene eventuali aumenti rappresenterebbero un ulteriore salasso con una connotazione ben chiara, non voler far rialzare la testa ai nostri splendidi territori. Stia pur certo che non dimentichiamo che grazie al suo intervento il “segreto industriale” posto sulle convenzioni tra Stato e la società che gestisce il tratto A24/A25 è stato reso di pubblico dominio, altro grandissimo risultato che ha mostrato tutela e rispetto nei confronti di tutti i cittadini; come dimenticare il suo sopralluogo fin sotto i ponti e i viadotti per verificarne l’effettiva sicurezza.
Le chiedo proprio in virtù di un impegno già palesemente mostrato di non abbassare la guardia visto che per ora gli aumenti sono congelati fino al 28 febbraio 2019 e sarebbe senz’altro auspicabile un altro grande sforzo cercando tramite un accordo tra il Ministero che Lei rappresenta, Anas e Strada dei Parchi di congelare anche per gli anni a venire eventuali incrementi sui pedaggi. Confidiamo nella sua tenacia e nello stesso tempo speriamo di non restare delusi, crediamo in Lei Ministro, ma sia chiaro, qualora dovessi accorgermi che non sia stato fatto tutto il possibile affinché venissero tutelati i nostri territori ed i nostri cittadini con estrema franchezza, lealtà e chiarezza sarò nuovamente qui a ricordarglielo duramente e senza nessuno sconto!
Certo di una sua imminente risposta Le auguro buon lavoro.
Il coordinatore della
Lega – Salvini Premier
Città di Subiaco Emanuele Rocchi
You might also like