The news is by your side.

Traforo del Gransasso, dal 20 maggio si viaggia a corsia unica e velocità massima di 60 Km/h

Le gallerie restano aperte ma arrivano molte restrizioni: vediamo dunque cosa cambia!

Redazione – L’Abruzzo resta salvo nei collegamenti ma sicuramente rallentato. Dopo l’incontro che si è svolto  ierial MIT, in cui erano presenti i rappresentanti di Strada dei Parchi dei Ministeri interessati, dell’Istituto di fisica Nucleare, e degli acquedotti di Teramo e l’Aquila è stato definito un modello di circolazione all’interno del Traforo del Gran Sasso, progettato per ridurre al minimo i rischi di incidente e quindi di ipotetici sversamenti liquidi all’interno delle gallerie.

Le prescrizioni sono frutto dell’accordo raggiunto per consentire di mantenere aperto il Traforo e impedire anche in via di ipotesi, uno sversamento possa raggiungere la falda acquifera del Gran Sasso.

Ma vediamo come cambia il transito sotto il Gran Sasso a partire da lunedì 20 maggio:

  • Si viaggerà su una SOLA CORSIA PER OGNI GALLERIA;
  • LA CORSIA DI SORPASSO della carreggiata est (direzione Teramo) sarà destinata ai mezzi tecnici di intervento in caso di incidente;
  • LA CORSIA DI MARCIA della carreggiata ovest (direzione L’Aquila) sarà destinata ai mezzi tecnici di intervento in caso di incidente;
  • Introdotto il LIMITE DI VELOCITÀ DI 60KM/H PER TUTTI I VEICOLI;
  • DIVIETO DI SORPASSO di fatto per tutti i veicoli;
  • DISTANZA MINIMA DI 50 metri tra i mezzi OBBLIGATORIA per tutti.
Potrebbe piacerti anche