The news is by your side.

Plastic Free, eco-feste a Subiaco: contributi agli eventi che riducono e contengono l’uso di plastica

Una novità in linea con la direttiva comunitaria che vedrà la plastica scomparire entro il 2021

Subiaco sostiene gli eventi che contengono l’uso di plastica nella gestione delle attività, riducendo così la produzione di rifiuti plastici, sostituita da materiali biodegradabili e compostabili. È quanto previsto dalla D.G.C n. 116 del 4 luglio 2019.

Quattro le associazioni che hanno risposto al bando del Comune di Subiaco, inserendo nel progetto sezioni dedicate alla raccolta rifiuti “plastic free”: Associazione “I Briganti”, Officina UnoNove, Rione San Pietro e ASD Trail Santa Chelidonia.

Una novità in linea con la direttiva comunitaria che vedrà la plastica scomparire entro il 2021 e che a Subiaco, con la raccolta differenziata porta a porta stabile al 70%, ha già un valido alleato.

Tale misura, espressamente richiesta dall’Amministrazione comunale in fase di redazione del bando “Estate Sublacense 2019”, mira a sensibilizzare e incentivare pratiche corrette di gestione dei rifiuti, anche e soprattutto nel periodo estivo.

“Un’azione congiunta in cui istituzioni e cittadini riducono l’uso smodato di plastica, adottando comportamenti più sostenibili.” –  Il commento del Sindaco di Subiaco, Francesco Pelliccia – “Un piccolo gesto che, sommato ad altri, può davvero fare la differenza, soprattutto durante iniziative e attività che nel periodo estivo riempiono l’intero calendario cittadino. Sostenere eventi interamente plastic free ha, infatti, anche una marcata finalità educativa.”

“La volontà di premiare le associazioni che quest’anno si sono proposte è un esempio per tutti: anche nei momenti di convivialità possiamo dare il meglio di noi. E dimostra la collaborazione fortemente voluta tra amministratori e uffici comunali, nell’intento di dare alla nostra città sempre più qualità. A tutte le altre associazioni, che allo stesso modo si impegnano per differenziare, chiedo di capire insieme come organizzare eventi sempre più sostenibili: siamo aperti alle proposte.” Dichiara il Consigliere con delega all’Ambiente, Maria Novella Sbaraglia.

L’adozione di politiche “plastic free”, tra l’altro, oltre alla riduzione nella produzione di plastica rappresenterà anche una diminuzione di indifferenziato, in quanto, sostituendo la plastica con prodotti per lo più bio-degradabili, gran parte della frazione utilizzata sarà quella di umido.

Potrebbe piacerti anche