The news is by your side.

Lettera al direttore, Camerlengo (Rocca di Botte): “al via il progetto di denominazione delle strade comunali”

Redazione – Riceviamo e pubblichiamo integralmente il testo della lettera che il Vice Sindaco di Rocca di Botte Luciano Camerlengo ha trasmesso a Daniele Imperiale direttore di Confinelive:

“Le scrivo come Vice Sindaco del Comune di Rocca di Botte per ringraziare tutta l’Amministrazione Comunale e tutte quelle persone che si sono prodigate per la riuscita del progetto
di denominazione delle strade del nostro Comune. Approfitto dell’occasione per comunicare a Lei e a tutti i cittadini di Rocca di Botte che, dopo un lungo percorso burocratico, siamo riusciti ad ottenere l’autorizzazione da parte del Prefetto della Provincia dell’Aquila per intitolare aree di circolazione prive di toponimo.
Nei mesi scorsi , sui social, sono stati pubblicati post che sottolineavano una carenza che esisteva già da tantissimi anni. Personalmente non condivido l’uso dei social per rimarcare le problematiche della comunità, ancor più se i suddetti post mancano di una base al parimenti essenziale: l’informazione concreta della situazione in cui versa il nostro territorio. Del resto, oggi è più semplice esprimersi dietro una tastiera che “ad visus” con una persona, come se in quell’atto tutto fosse permesso: senza se e senza ma. Lasciando le “chiacchiere” ai social, per Noi Amministratori contano i fatti e il risultato appena raggiunto ci riempie di soddisfazione. Il percorso è stato tortuoso e ha richiesto non poca fatica, ma la dedizione e la perseveranza premiano e consentono di dare risposte concrete ai cittadini. Questo è possibile grazie al senso del dovere che accomuna noi amministratori. Abbiamo compiuto soltanto il primo passo, quel lavoro silenzioso e non noto che viene spesso scambiato per menefreghismo da parte delle istituzioni. Ora procederemo al gesto pratico:l’apposizione delle paline con il cartello della strada. Nel contempo, già abbiamo avviato la terza fase, che penso sia la più complessa: mettere il numero civico ed il contemporaneo aggiornamento delleBanche dati. Nei prossimi mesi si darà inizio al censimento delle abitazioni e di tutte le aree edificabili. Si provvederà al contempo a verificare le carenze di indicazioni delle vie del Centro Storico e a cercare di completare la Toponomastica su tutto il territorio comunale. Vi sono altre novità, che non vi anticipo, e che renderemo note solo nel momento in cui vi saranno reali certezze, perché crediamo di aver raggiunto un obbiettivo che può sembrare semplice , ma che, in realtà, non è stato.
Grazie per lo spazio concesso.
Spero di potervi aggiornare presto sulle novità che riguarderanno il nostro paese”

Risposta: Oggi più che mai risulta complesso e difficile per chi amministra i piccoli enti locali, districarsi nelle maglie di una burocrazia di settore che invece di snellirsi si complica sempre di più. La conseguenza è che talvolta anche la soluzione di una criticità in apparenza banale, può invece comportare risvolti e lungaggini. La denominazione delle strade, la toponomastica ordinata è un chiaro segnale di impegno di chi crede e vive le istituzioni, ed una comunità si identifica con la storia e con la cultura nella denominazione delle strade e delle piazze in cui i cittadini hanno la propria dimora a vario titolo e luogo. Quanto ai social, da esperto di settore mi permetto di sottolineare che ormai è diventata una cassa di risonanza, una piazza virtuale della quale non si può comunque non tenere conto. E’ un pò un alter ego generale, per cui può anche essere normale che in questi contesti si evidenzino determinate problematiche. L’importante però, come nel vostro caso è aver portato a compimento questo, come altri progetti su cui state lavorando. Rocca di Botte, è una realtà molto accogliente che riesce a trasmettere i valori di convivialità e di amicizia, e di crescita culturale al passo con i tempi. Dunque attendiamo volentieri le novità successive, mettendo le nostre colonne sempre a disposizione del territorio per esaltarlo e viverlo. @direttore

 

Potrebbe piacerti anche