Il bosco di Oricola diventa “Sito di Importanza Comunitaria”, partito il progetto europeo di valorizzazione

Il Bosco di Oricola, o anche bosco di Sesera, è diventato Sito di Importanza Comunitaria. Un progetto sul quale l’amministrazione comunale ha lavorato alacremente in sinergia con la Regione Abruzzo.  La localizzazione ambientale  è stata individuata ai sensi della Direttiva Habitat (92/43/CEE) che prevede l’istituzione della Rete Natura 2000, composta da tutte le aree identificate per la tutela di specifici habitat o specie d’interesse comunitario perché rari o minacciati, nei Paesi dell’Unione. E quindi il bosco sarà parte integrante della Rete Natura la quale è costituita da oltre 26.000 aree protette che coprono un quinto del territorio dell’Unione Europea e rappresentano il sistema di aree protette più ampio mai realizzato al mondo, che offre una protezione vitale per le specie e gli habitat più a rischio.

 Come previsto dalla Direttiva Habitat, nel 2014 il Comune di Oricola ha redatto per il SIC “Bosco di Oricola” un Piano di Gestione, da cui sono state tratte gran parte delle informazioni contenute in questa guida, con l’obiettivo, fissato dalla Direttiva, di identificare le misure e le modalità gestionali atte “ad assicurare il mantenimento o il ripristino, in uno stato di conservazione soddisfacente, degli habitat naturali e delle specie di fauna e flora selvatiche di interesse comunitario”. Nella redazione del Piano non si è tenuto conto soltanto di salvaguardare le esigenza ecologiche di habitat e specie, ma anche delle esigenze economiche, sociali e culturali, nonché delle particolarità regionali e locali.

Per questo sono state effettuate anche valutazioni sullo stato economico e sociale, nonché culturale, della comunità residente nel territorio del SIC e nel bacino territoriale di riferimento. La definizione delle misure di conservazione è stata quindi volta, nella coerenza con gli strumenti di pianificazione specificatamente dedicati allo sviluppo rurale, alla scelta di soluzioni efficaci per la conservazione delle specie e degli habitat, ma contestualmente indirizzate verso sinergie favorevoli per il contesto economico produttivo locale.

Sono dunque stati realizzate opere importanti che hanno già caratterizzato la zona dei percorsi  dove pertanto sarà possibile accedere soltanto a livello pedonale e ciclistico.

Ecco alcuni dati specifici

Il perimetro del SIC si delinea tutto attorno al bosco, e segue ad ovest il confine comunale di Oricola, lasciando esclusi, da sud verso nord, i comuni laziali di Riofreddo, Vallinfreda e Vivaro Romano. Nella zona settentrionale il SIC si estende per 47,6 ha nella piana del Comune di Carsoli. Da qui il confine riscende nel Comune di Oricola, seguendo il margine più orientale del bosco, escludendo l’abitato della frazione Civita di Oricola. Il confine va quindi ad incrociare a sud l’autostrada A24 Roma-L’Aquila, sulla quale si prolunga verso ovest fino ad incontrare il confine regionale con il Lazio.

Coordinate geografiche

Longitudine: 13.0325; Latitudine: 42.0808

Estensione del sito ed altitudine

Il SIC si estende per 597,8 ha, a quote comprese tra 570 e 640 m s.l.m.

Comuni interessati

Oricola (91,3%) e Carsoli (8,7%).

Provincia di appartenenza

L’Aquila

Regime di proprietà

56% del Sito di proprietà comunale, per il resto privato con livello di parcellizzazione elevato nelle aree marginali.

Scritto da il Ott 9 2018. Registrato sotto News. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Lascia un Commento

Galleria fotografica

redazione@confinelive.it

Cittalcentronline - ConfineLive.it
è una testata giornalistica di libera informazione territoriale on line
c/o Esaarco - Via Tiburtina Valeria Km 68.700 - 67061 Carsoli (L´Aquila) Tel.:0863995421
Aut.del Tribunale di Avezzano n. 03/12 - 619/12 v.g.
Direttore responsabile: Daniele Imperiale, coordinatrice di redazione: Elita Proietti