The news is by your side.
Logo alto Confinelive

Violenta esplosione in una casa di Avezzano, persone intrappolate tra le macerie. In azione i soccorsi.

Avezzano. Esplode un’abitazione ad Avezzano, persone rimaste intrappolate tra le macerie. E’ accaduto questa mattina a via San Francesco, pochi metri prima dello svincolo dell’ex superstrada. La dinamica ancora non è chiara. La palazzina, dove vive una famiglia avezzanese persone, è esplosa probabilmente a causa di una fuga di gas.

A lanciare l’allarme sono stati i vicini sorpresi dal forte boato provocato dall’esplosione. Al momento sono al lavoro i vigili del fuoco per estrarre le persone dalle macerie. Sul posto anche la polizia locale, diverse ambulanze e gli agenti del commissariato di Avezzano. L’intero quartiere di San Nicola si è mobilitato per prestare soccorso alla persona ancora sotto le macerie.

L’esplosione è stata avvertita subito dopo le 9 da tutta l’area sud di Avezzano. Diversi sono stati i vetri infranti nel quartiere e tanta la paura per i residenti che subito si sono portati in strada preoccupati dall’accaduto. 

Intrappolato ancora sotto le macerie c’è un uomo di mezza età che risponde ai soccorritori. Si sta cercando in ogni modo di tirarlo fuori. La mamma, invece, è stata estratta dai resti dell’abitazione in frantumi subito dopo l’esplosione da alcuni vicini ed è stata trasferita all’ospedale di Avezzano. Sul posto è arrivato anche il primo cittadino, Gabriele De Angelis.

Alle 10.25 Roberto Marziale, 53 anni, è stato estratto vivo dalle macerie e trasferito d’urgenza in ambulanza all’ospedale di Avezzano. Federico Falcone