The news is by your side.

Tappa a Nespolo per gli incontri della Comunità Laudato Sì Navegna Cervia

Nespolo – Proseguono gli incontri della Comunità Laudato Si’ Navegna Cervia. Dopo gli incontri di Varco Sabino, Paganico, Ascrea e Collalto Sabino  sul tema dei cambiamenti climatici, dell’energia, della plastica e dei rifiuti, il prossimo appuntamento è previsto per Sabato 29 Giugno alle ore 18.00 presso la Chiesa di San Sebastiano Martire a Nespolo dove verrà affrontato il tema degli OgM. All’incontro parteciperanno Luigino Cavallari –  Sindaco di Nespolo, Padre Christophe Lwanyi- Sacerdote della Chiesa di San Sebastiano Martire  in Nespolo, Giuseppe Ricci – Presidente della Riserva Monti Navegna e Cervia e Luigi Russo – Direttore della Riserva Monti Navegna e Cervia. La Comunità Laudato Si’ Navegna Cervia, costituitasi nel 2018 coinvolgendo i nove comuni della Riserva Monti Navegna e Cervia, è impegnata nella diffusione dei temi e valori espressi nell’Enciclica. Valori che si fondano sull’idea di un’ecologia integrale che possa fungere da quadro teorico per approcciare in maniera olistica la questione ambientale legandola fortemente a quella sociale. Perché non c’è ecologia senza giustizia e non ci può essere equità in un ambiente degradato. In questo contesto, le Comunità locali hanno il compito di operare nello spirito dell’Enciclica e in omaggio all’opera di Francesco d’Assisi, che per primo fu interprete di una vita in armonia con gli uomini e con la natura. La figura di Francesco rappresenta, inoltre, la testimonianza di un legame con il territorio del Reatino, dove il santo passò un periodo fondamentale della propria esistenza. La Comunità Laudato Si’ Navegna Cervia ha deciso pertanto di condividere l’obiettivo di diffondere e accrescere la sensibilità e l’educazione nei confronti delle tematiche dell’ecologia integrale, della tutela dell’ambiente e della casa comune attraverso la lettura di brani dell’Enciclica Laudato Si’ nelle chiese dei Comuni della Riserva (con cadenza settimanale). Negli incontri vengono proposti comportamenti corretti e buone pratiche affinché siano recepite dai cittadini, dall’Amministrazione comunale e dalla Riserva stessa.

In ogni Comune sarà affrontato uno specifico tema: cambiamenti climatici, biodiversità, energia, povertà, plastica, spreco, OgM, acqua, benessere animale.

Potrebbe piacerti anche