The news is by your side.

Il rock incanta il Castello Orsini, grande successo ad Avezzano per la serata “For Those About to Rock”

Sul palco artisti emergenti, band che hanno emozionato ripercorrendo con la musica la storia secolare del rock

Avezzano – Una serata in grande stile al Castello Orsini Colonna di Avezzano con “For Those About to Rock”, un evento che ha caratterizzato oltre tre ore di concerto in cui si sono visti esibire artisti emergenti, band che hanno ripercorso la storia della musica rock attraverso l’esecuzione dei brani più coinvolgenti. Ed era proprio la passione per questa musica il comune denominatore che ha dato la carica a tutti in una atmosfera suggestiva e di grande partecipazione. L’organizzazione è stata curata dalla manager Catia Fabbri, impeccabile in ogni dettaglio che al termine dell’evento ha consegnato una targa ricordo a tutte le band in un clima suggestivo. Si è trattato in sostanza di una vera e propria celebrazione della musica rock sfatando dei falsi miti che tendono a volte a considerare questo tipo di contest in maniera del tutto errata. La presentazione dell’evento è stata curata dal giornalista Daniele Imperiale esperto in forme innovative di comunicazione in contest musicali.  Gli artisti provenivano da diverse zone del territorio, dalla capitale romana, Marsica, Carsoli e Oricola. Presenti anche i sindaci di Carsoli Velia Nazzarro con la presidente del consiglio Muzi, il sindaco di Oricola Antonio Paraninfi, ed altri rappresentanti le istituzioni della Marsica a vario titolo e ruolo. Il service è stato curato da Ettore Malandra.

Questa la sequenza degli artisti sul palco:

Elena e Corinna:

Unite fin da piccole dalla passione per il canto e dal desiderio di fare musica insieme, ed entrambe ottime musiciste, si sono presentate con due pezzi da loro riarrangiati in chiave acustica

Emily De Petris

Nonostante sia giovanissima, canta praticamente da sempre ed ha partecipato con successo a numerose manifestazioni canore. Ha eseguito con passione due brani degli Imagine Dragons, una delle sue band preferite

Bad Medicine

Ad aprire la sessione band è stato un  gruppo che ci dimostra ampiamente che il talento e la passione per la musica non hanno davvero età. I Bad Medicine si sono esibiti  per la prima volta con un cantante e musicista di eccezione che viene da concerti al fianco di grandi artisti internazionali, del calibro di Geoff Tate! Domenico Di Girolamo!

The Lume

Direttamente dalla capitale romana,  uniti da una grande amicizia iniziata al liceo, condividono la passione per la musica e fondano una band il cui nome ha lo scopo di portarci con la mente all’ illuminismo, al lume della ragione, alla libertà di essere se stessi senza dipendere da alcun pregiudizio.  Hanno proposto dei brani che hanno segnato i gusti musicali dei più adulti, ma anche dei più giovani.

Black Sheeps:

Una band che ha avuto il suo debutto musicale live da poco ma che sta già riscuotendo un notevole successo. Si muovono in un ampio panorama musicale, che spazia dal rock al reggae, dal grunge all’ alternative. I brani di questa sera sono grandi successi di artisti come i Foo fighters, gli afterhours ed altri.

The great pig in the sky:

Band nata nel 2008 dalla passione di 6 ragazzi marsicani per l’ intramontabile musica dei Pink Floyd. Ogni loro concerto è una sorta di viaggio all’ interno della discografia della storica band con una cura particolare riservata alla ricerca fedele di tutti i suoni.   Ieri sera sul palco del Castello Orsini hanno eseguito dei brani di grandissimo successo.

 

Potrebbe piacerti anche