The news is by your side.
Logo alto Confinelive

Qualità dell’aria nel Lazio, l’Arta attiva una piattaforma innovativa di indicatori ambientali

Passi da gigante rispetto all'Arta Abruzzo...

Roma – L’Agenzia regionale di protezione ambientale della Regione Lazio ha attivato una serie di interessanti iniziative rispetto al monitoraggio della qualità dell’aria. Si tratta di una nuova sezione di indicatori ambientali in una piattaforma particolarmente evoluta nella quale sono consultabili i dati per ciascun comune selezionato. Una sezione dalla quale è possibile scaricare indici e relativi report di rilevamento.

Nella piattaforma  creata dall’Arta Lazio sono dunque raccolte le misure, le elaborazioni e le valutazioni dello stato di qualità dell’aria del territorio regionale e delle cause meteorologiche che la determinano. Tutte queste informazioni sono organizzate secondo le scale temporali previste dalla Normativa Vigente, rispettando quanto previsto dal D.Lgs.195/2005 (che recepisce la Direttiva 2003/4/CE) e per questo totalmente disponibili al pubblico.

Va ricordato che col termine valutazione si intende (Direttiva 2008/50/CE) l’attribuzione, concettualmente ad ogni punto del territorio, di livelli di concentrazione al suolo degli inquinanti previsti dalla normativa e delle principali variabili meteorologiche (cioè la ricostruzione dei relativi campi spaziali degli stessi) sulla base dell’uso combinato (assimilazione) delle misure disponibili e delle simulazioni modellistiche. I domini territoriali considerati nella realizzazione delle valutazioni sono l’intero territorio regionale (con cella di 4×4 km) e la città di Roma (con cella 1×1 km).

Queste le sezioni:

Base Dati

In questa Sottosezione sono raccolte tutte le misure e le elaborazioni che costituiscono la storia della Qualità dell’Aria della regione Lazio. In particolare, le informazioni attualmente disponibili sono:

  • le analisi meteorologiche a grande scala,
  • le misure meteorologiche al suolo rilevate nelle postazioni dell’Aeronautica Militare, raccolte dalla Base Dati dell’Università del Wyoming,
  • i radiosondaggi giornalieri realizzati dall’Aeronautica Militare a Pratica di Mare , raccolte dalla Base Dati dell’Università del Wyoming,
  • le misure micrometeorologiche e la stima dell’altezza di rimescolamento realizzate dalla rete micrometeorologica di Arpa Lazio,
  • le misure di concentrazione di CO, SO2, NOx, NO2, O3, PM10, PM2.5, Benzene, Toluene, Xyleni ottenute dagli analizzatori automatici presenti nelle stazioni di misura della rete regionale della qualità dell’aria,
  • le misure di Piombo, metalli pesanti ed IPA ottenute analizzando periodicamente in laboratorio i filtri di particolato,
  • i bollettini giornalieri prodotti dalle Sezioni Provinciali di Arpa Lazio,
  • i bollettini settimanali prodotti dal Centro Regionale della Qualità dell’Aria,
  • le sintesi annuali di tutte le informazioni e la determinazione degli eventuali superi rispetto dei limiti di legge.

Anno in Corso

Nella Sottosezione sono raccolte tutte le misure e le elaborazioni che costituiscono la storia della Qualità dell’Aria della regione Lazio relative all’anno in corso, aggiornata a due giorni prima del giorno corrente. In particolare, le informazioni attualmente disponibili sono:

  • le analisi meteorologiche a grande scala,
  • le misure meteorologiche al suolo rilevate nelle postazioni dell’Aeronautica Militare, raccolte dalla Base Dati dell’Università del Wyoming,
  • i radiosondaggi giornalieri realizzati dall’Aeronautica Militare a Pratica di Mare , raccolte dalla Base Dati dell’Università del Wyoming,
  • le misure micrometeorologiche e la stima dell’altezza di rimescolamento realizzate dalla rete micrometeorologica di Arpa Lazio,
  • le misure di concentrazione di CO, SO2, NOx, NO2, O3, PM10, PM2.5, Benzene, Toluene, Xyleni ottenute dagli analizzatori automatici presenti nelle stazioni di misura della rete regionale della qualità dell’aria,
  • le misure di Piombo, metalli pesanti ed IPA ottenute analizzando periodicamente in laboratorio i filtri di particolato,
  • i bollettini giornalieri prodotti dalle Sezioni Provinciali di Arpa Lazio,
  • i bollettini settimanali prodotti dal centro regionale della Qualità dell’Aria,
  • la sintesi continuamente aggiornata del rispetto dei limiti di legge.

Per facilitare la lettura e la comprensione dei vari eventi registrati, sono presenti una serie di elaborazioni atte ad evidenziare correlazioni e trend.

Dati Recenti

Nella sottosezione sono raccolte, presentate e rese disponibili tutte le informazioni relative al giorno di ieri, giorno per cui sono disponibili le più recenti misure validate della concentrazione dei principali inquinanti considerati dalla Normativa.

Le informazioni disponibili consistono in misureelaborazioni e valutazioni sull’intero territorio regionale e si riferiscono:

  • allo stato fisico della parte bassa della troposfera (variabili e campi meteorologici a mesoscala),
  • al livello di turbolenza del Planetary Boundary Layer (variabili micrometeorologiche e altezza dello strato rimescolato),
  • alla concentrazione al suolo dei principali inquinanti previsti dalla Normativa (CO, SO2, NO2, C6H6, PM10, PM2.5, O3).

Inoltre, viene realizzata una sintesi aggiornata al giorno di ieri del rispetto dei limiti di legge.

Per facilitare la lettura e la comprensione dei vari eventi registrati, sono presenti una serie di elaborazioni atte ad evidenziare correlazioni e trend.

Viene, fine, reso disponibile i bollettini giornalieri prodotti dalle Sezioni Provinciali

Near realtime

In questa Sottosezione sono raccolte le valutazioni, relative al giorno corrente, realizzate per i due domini spaziali considerati (l’intera regione Lazio e la città di Roma) e basate su ricostruzioni modellistiche in cui vengono assimilate tutte le informazioni meteorologiche a grande scala, meteorologiche locali, micrometeorologiche e di concentrazione al suolo dei principali inquinanti. Queste valutazioni vengono aggiornate ogni 3 ore e sono in ritardo rispetto all’ora solare attuale di 3 ore.

Dato che le valutazioni della distribuzione spaziale della concentrazione dei vari inquinanti viene realizzata assimilando le misure provenienti dalla rete automatica regionale della qualità dell’aria che hanno subito solo il primo livello di validazione (la validazione automatica nelle postazioni di misura e la validazione automatica al Centro Regionale della Qualità dell’Aria), esse costituiscono la fotografia più probabile degli eventi in corso. Se l’ultimo stadio del processo di validazione (quello manuale realizzato dalle Sezioni Provinciali di Arpa Lazio) riterrà valide le misure utilizzate per realizzare tali valutazioni, esse diventeranno domani le valutazioni ufficiali per la giornata corrente e verranno inserite nella Sottosezione Dati Recenti di domani. In caso contrario, domani verranno rielaborate nuove valutazioni basate sull’assimilazione delle sole misure ritenute valide dall’intero processo di validazione.

Previsioni

In questa Sottosezione vengono presentate, per i due domini spaziale considerati (la regione Lazio e la città di Roma) le previsioni (cioè la valutazione preventiva) a 24, 48 e 72 ore della distribuzione spaziale e temporale sia delle principali variabili meteorologiche (campo di vento, di temperatura, di umidità, di pioggia, ecc.) che della concentrazione al suolo dei principali inquinanti (SO2, NO2, O3, PM10 e PM2.5).