The news is by your side.
Logo alto Confinelive

Nell’allegoria del Carnevale rivive la memoria dell’imprenditore Celestino Liberati, il grande tributo dalla Piana del Cavaliere

Il ricordo di Enrico D'Andrea tributato alla memoria del grande Celestino

Piana del Cavaliere – E’ stata l’allegoria di tutta la Piana del Cavaliere unita in un pomeriggio destinato ad entrare nella storia dei ricordi buoni di questo comprensorio zonale.  Dopo tanti anni dunque il territorio ed il “rettilineo” del Cavaliere è tornato protagonista di iniziative di aggregazione sociale e di tanto divertimento popolare.

Il Carnevale della Piana del Cavaliere dedicato alla memoria di Celestino Liberati è riuscito dunque in grande stile. Realizzata con il patrocinio del Comune di Oricola, la manifestazione svoltasi ieri sabato 22 febbraio 2020 in una data da inserire nel cassetto dei ricordi belli per grandi e piccini.

Dalla ex casa cantoniera il maxi raduno di carri allegorici, maschere, musica, coriandoli la sfilata si è imposta in tutto il suo splendore. Come piaceva per l’appunto a Celestino Liberati che ebbe ad ideare il Carnevale nella Piana oltre ad essere fautore ed organizzatore di numerose manifestazioni di interesser sportivo. Il compianto Celestino, founder del noto Motel Ristorante “Al Cavaliere”, non poteva dunque essere ricordato in maniera migliore per il suo spirito, la sua concretezza ed il suo altruismo.

Potremmo definirlo senza voler scendere nella piaggeria uno dei personaggi che maggiormente hanno fatto la storia del territorio e tra i più amati da tutti indistintamente. Questo per una capacità di aggregazione sociale unica nel suo genere. Brillante, generoso e scattante nella sua passione quella per il ciclismo che gli ha regalato grandi emozioni nel dedicare alla memoria dei suoi genitori: Mamma Domenica, prima e poi anche con Papà Fernando i migliori Trofei che hanno fatto la storia del nostro territorio.

E così gli Amici della Piana del Cavaliere hanno consegnato ieri tra l’emozione generale alla famiglia dell’imprenditore una targa ricordo di questo importante evento, “in ricordo del caro Celestino”.

Hanno partecipato al Gran Carnevale:

  • L’Associazione Musicale Corrado Iannola di Pereto
  • La Banda Musicale Città di Arsoli
  • Il simpatico comitato feste “Carsholiday 2020”
  • La Pro Loco Aginulfo (Poggio Cinolfo di Carsoli)
  • La Pro Loco di Arsoli 
  • La Pro Loco di Civita di Oricola
  • La Pro Loco di Colli di Monte Bove
  • La Pro Loco di Oricola
  • La Pro Loco di Pereto
  • Il gruppo ragazzi di Oricola
  • La Pro Loco di Riofreddo
  • La Pro Loco di Rocca di Botte
  • il gruppo mammedioricola
  • il gruppo mammeepapà di Pereto
  • Il gruppo Vespa Club di Carsoli

E con l’occasione pubblichiamo un ricordo che Enrico D’Andrea, ebbe a tributare nel 2016 attraverso una intervista pubblicata da Elita Proietti e dedicata proprio alla figura del compianto imprenditore:

 

“Era il 1974, Celestino Liberati organizzò la prima gara di ciclismo a Carsoli. E’ stato allenatore della squadra del Motel Al Cavaliere per molti anni ed era davvero stimato. Il percorso prevedeva la partenza dal Motel Cavaliere-Carsoli-Vicovaro-Vivaro Romano-Vallinfreda- arrivo ad Oricola.

Nel giorno della prima gara non ero in possesso di una bicicletta e Manlio Marcangeli fu così generoso da prestarmi la sua per farmi correre. Da quel giorni iniziò la mai carriera di ciclista. Io continuai a correre per 2 anni per il Motel al Cavaliere, poi una Squadra ciclistica di L’Aquila (G.S Gioia L’Aquila ) mi agganciò per correre per loro. Che bei ricordi! Sono stato fortunato ad avere un padre appassionato di ciclismo e fotografia“.

Nella foto: il compianto Amadio D’Andrea con sua moglie Cecilia Cass Connie recentemente scomparsa, genitori di Enrico. 

cavaliere bici 3