The news is by your side.

Minicampus a Tagliacozzo, i consiglieri Marletta e Colizza spiegano la loro posizione

L'ex assessore e l'ex delegato allo Sport, consiglieri di maggioranza evidenziano le loro perplessità sull'opera in itinere

Tagliacozzo – In merito alla realizzazione del mini campus e ai lavori di inerbimento sintetico del campo di calcio di Sant’Onofrio, i consiglieri di maggioranza Manuela Marletta e Lorenzo Colizza comunicano quanto segue in una nota stampa inviataci:

“Innanzitutto, per quanto riguarda la realizzazione del mini campus sul “Leo Attili” per il quale sarebbero disponibili 2.500.000,00 di € (a fronte della somma complessiva di € 8.700.000,00) si potrebbe realizzare solo un terzo dell’intera struttura. Ciò comporta la distruzione di uno spazio verde che non è solo un campo di calcio ma un’area di ammassamento in situazioni di emergenza e di atterraggio per l’elisoccorso. Nel frattempo, nel periodo necessario per la realizzazione del campus gli studenti continueranno a svolgere l’attività didattica presso strutture non a norma.

Oltre a questo, un altro aspetto dovrebbe essere preso, a nostro avviso, in maggiore considerazione: che fine farà l’istituto tecnico per il turismo fiore all’occhiello della nostra città? Ci sarebbe e, anche qui, è d’obbligo il condizionale, un progetto della Provincia per la messa in sicurezza della struttura ma siamo sempre ad affermazioni di principio che non trovano concreto riscontro.

Spostandoci invece sul versante delle attività sportive, alla luce del fatto che sono iniziati i sondaggi sul prato del Leo Attili, ci chiediamo dove verrà svolta l’attività agonistica da oggi e fino al giorno in cui saranno ultimanti i lavori di inerbimento sintetico del campo di calcio di Sant’Onofrio e di come verrà superato il disagio causato alla società sportiva e alle famiglie dei ragazzi che ne fanno parte”.

 

Potrebbe piacerti anche