The news is by your side.

Livello nazionale ed estero per la tredicesima edizione de “La Jennesina 2019”, le classifiche dei vincitori

L'evento è stato seguito dai media nazionali, come Rai Tgr, Rai Sport, Sky Sport

Jenne –  Tredicesima edizione per la Jennesina, diventato ormai uno storico evento sportivo nel “falsopiano” tra i più suggestivi d’Italia. Un luogo che attrae molti atleti che anche quest’anno hanno attraversato quei meravigliosi luoghi sacri inseriti in un contesto naturalistico incontaminato. Un tratto impegnativo di 10 km che dai Monasteri di Santa Scolastica e San Benedetto sale fino al Borgo Medievale di Jenne, caratteristico paese situato a 850 m s.l.m. immerso nel Parco dei Monti Simbruini. I cittadini sin dalle prime ore del mattino si adoperano nel collaborare con la Tivoli Marathon per la buona riuscita della manifestazione, c’è una gran bella intesa e insieme si lavora, si ride e si scherza. La Jennesina non è solo una gara ma è tanto di più, rappresenta una festa di un intero paese che incontra i numerosi visitatori offrendo loro una calorosa accoglienza. La protagonista principale è “la pecora ajo callaro”, tradizionale piatto tipico, di lenta cottura che si presenta in tutta la sua semplicità e morbidezza per essere degustata nella piazza del paese tutti insieme tra balli e musiche popolari. Il Sindaco Giorgio Pacchiarotti, la Proloco e l’intera comunità da anni lavorano per la valorizzazione e promozione del loro territorio cercando di mantenere vivi gli usi e i costumi che conservano quell’importante identità di Jenne. Lo scopo di un evento è proprio questo ed è grazie al connubio di sport e cultura che si arriva fin dentro il cuore di un paese.

Tornando alla gara, che negli anni cresce sempre di più in qualità, i livelli agonistici stanno diventando sempre più alti e quest’anno ci hanno regalato record sia tra gli uomini che tra le donne.
Il primo assoluto del 2019 è l’africano Niyomukiza Jean Marie del Burundi che vince stabilendo il nuovo record città di Jenne con un tempo di 35.56. Il suo arrivo è stato molto coinvolgente e negli occhi degli spettatori tanta stima e ammirazione per quel fantastico talento naturale. Anche la prima donna ci ha regalato il suo record di 43.34, Ermini Aurora, della società sportiva ACSI Italia Atletica con un arrivo strepitoso in cui ha saputo mostrare tutta la sua tenacia. Grandi i nostri atleti podisti, fortissimi e allenatissimi che in molti sono riusciti a salire sul podio portando a casa premi assoluti e di categoria. I camminatori non sono stati da meno e per il gruppo del Nordik Walking Tivoli, grande performance della prima arrivata la nostra tiburtina Francesca Ricci con un tempo di 1:16.56 e per un solo secondo a seguire Pietro Spano. Quest’anno è Andrea Romano, della US UCLI 3° Millennio, il giovane ragazzo che fa parte della nazionale Paralimpica ad aggiudicarsi il premio speciale con un tempo di 48:54. Non posso inoltre trascurare i nostri atleti della Tivoli Marathon che sono stati impagabili nell’organizzazione, con uno staff ormai esperto che lavora con costanza da anni per la realizzazione e l’ottima riuscita della Jennesina. Un Grazie a tutti i partecipanti e al prossimo anno.
Classifica Jennesina 2019
Uomini
1)  00:35:56 NIYOMUKIZA JEAN MARIE
2)  00:39:04 BIZZARRI GIORGIO
3)  00:39:06 ATANASI PIETRO
Donne
1) ERMINI AURORA 00.43.34
2) GABRIELLI PAMELA 00.45.32
3) MAZZA CARLA 00.47.38
Potrebbe piacerti anche