The news is by your side.

La scrittrice Maria Grazia Di Marzio premiata al Festival della Comunicazione con il saggio: “viaggio della mente in 21 giorni”

Carsoli – Una valida scrittrice ed autrice di casa nostra si è fatta apprezzare nella parte conclusiva della tregiorni del Festival della Comunicazione Controsenso, il premio le è stato consegnato durante la cerimonia conclusiva avvenuta a Sante Marie, come da tradizione. Maria Grazia Di Marzio è stata premiata infatti dalla qualificata giuria con l’opera saggistica: viaggio della mente in 21 giorni”.

La recensione dell’evento:

Sante Marie. Anche quest’anno il festival della comunicazione ControSenso si è concluso con la premiazione del concorso letterario, quest’anno giunto alla terza edizione. Ad ospitare la manifestazione il comune di Sante Marie che ha messo a disposizione il “Borgo della lettura”, un’oasi di pace e tranquillità nel centro del borgo, che permette agli amanti dei libri di poter leggere in tranquillità. Tra i tanti partecipanti di quest’anno anche volti noti del giornalismo e della politica nazionale. La giuria, composta da Lorenzo BerardinettiAngelo BernardiniRoberta Di PascasioFrancesca Salvati e Francesco Proia, ha elogiato tutti i partecipanti, ma poi ha dato maggiore spazio ai primi cinque autori, che hanno avuto la possibilità di presentare il proprio libro davanti a una platea interessata e attenta. Al quinto posto si è classificata Maria Grazia Di Marzio con “viaggio nella mente in 21 giorni”, al quarto Federica Fusco con “dove volano gli asini”, al terzo Daniele Forcella con “Yokai”, al secondo posto Rocco Cuzzucoli Crucitti con “la costa dei Trabocchi”, mentre la vincitrice del concorso di quest’anno è stata Tiziana Ciavardini, giornalista de “Il fatto quotidiano”, con il suo “Ti racconto l’Iran”. La Ciavardini, presente ogni anno al festival della comunicazione, ha ringraziato la giuria e ha raccontato il suo libro, che all’unanimità è stato votato come l’opera più interessante del concorso, per qualità ma soprattutto per i contenuti raccontati, frutto dei suoi tredici anni passati in medio oriente.

La scrittrice Maria Grazia Di Marzio originaria di Carsoli si è fatta sempre più apprezzare nel mondo della cultura romana e nazionale per la sua saggistica narrativa. Vive a Roma ed  ha scritto diverse pubblicazioni letterarie.

Il premio della critica, assegnato dalla giuria ai libri che sono più attenti alla valorizzazione dell’Abruzzo, è andato a Massimo Cialente, ex sindaco dell’Aquila, autore del libro “L’Aquila 2009: una lezione mancata”, che attraverso retroscena interessanti e aneddoti esclusivi, ha raccontato la storia del terremoto dell’Aquila attraverso il punto di vista di un primo cittadino che ha dovuto affrontare una delle catastrofi più importanti degli ultimi decenni. Tiziana Ciavardini è stata premiata dal vice sindaco di Sante Marie Vincenzo Zangrilli, mentre il sindaco Lorenzo Berardinetti ha consegnato il premio della critica a Massimo Cialente

Potrebbe piacerti anche