The news is by your side.

Il futuro nella lista Progetto Turania guidata dal candidato sindaco Luca Di Paolo

Turania – “Com’è noto, i piccoli comuni sono gli Enti che più di altri subiscono la crescente ristrettezza economica che quindi porta queste piccole realtà ad una politica mirata ad un contenimento delle spese e ad una attenta armonizzazione per ridurre al minimo gli sprechi e le spese superflue.” Con queste parole inizia la relazione degli indirizzi generali di governo presentata insieme alla lista a guida del candidato sindaco Luca di Paolo che prosegue:
“Vi è quindi l’esigenza di mettere in pratica, con i mezzi a disposizione e il più possibile, un’attenta lotta contro l’evasione e l’elusione fiscale, che può migliorare, non in maniera marginale, il flusso dell’entrate finanziarie al fine di rendere più equa la distribuzione del peso fiscale dei cittadini.
La lista civica PROGETTO TURANIA intende promuovere un programma che risani le situazioni pregresse e soprattutto un programma che rilanci, semplicemente e concretamente, lo sviluppo sia interno che esterno al paese e che in breve si articola, in linea generale, sui seguenti punti:

 CHIUSURA DELLE PROBLEMATICHE ESISTENTI
– Portare a termine i lavori di sistemazione del piano stradale dell’area in zona S. Andrea;
– Messa in opera della numerazione riferita alla Toponomastica cittadina;
– Approfondimento sul mancato finanziamento da parte della provincia e completamento del ponte sul fiume Rio, in località “La Mola”;
– Riqualificazione delle zone adiacenti agli impianti sportivi e sistemazione degli stessi.

 RISANAMENTO E CONTROLLO AMBIENTALE
– Riconversione industriale del servizio di depurazione con l’avvio della concessione per lo smaltimento dei fanghi derivati dai rifiuti domestici inserito nel depuratore comunale;
– Valorizzazione del patrimonio ambientale, demaniale e delle zone umide dei corsi fluviali, attraverso una nuova politica ambientale e turistica con il coinvolgimento delle Riserve e dei Parchi Naturali confinanti con il territorio comunale (Cervia/Navegna e Monti Lucretili);
– Miglioramento sul controllo Boschivo e Fluviale, con un rigoroso accertamento sullo stato effettivo della situazione attuale.
– Potenziamento ancor più capillare del servizio della raccolta differenziata, per un maggior risparmio tariffario per il cittadino.

 ATTIVITA’ TURISTICA, SOCIO-CULTURALE E SPORTIVA
– Valorizzazione delle attività locali (in merito ad anziani, attività ricreative, sportive, turistiche) con l’ausilio dell’associazionismo comunale ed intercomunale;
– Potenziamento delle risorse agroalimentari e della tradizione locale, attraverso il coinvolgimento del così detto terzo settore;
– Assetto riorganizzativo del Centro Museale di Arte Contemporanea di Turania e Valle del Turano, attraverso convenzioni specifiche con associazioni culturali della zona.

 NUOVO SVILUPPO STRUTTURALE
– Ampliamento e contestuale miglioramento dei servizi essenziali al cittadino, incentivando la cooperazione, attraverso una politica di gestione del territorio e dei servizi di pubblica utilità in associazione con altri Comuni e Comunità Montana;
– Intensificazione dei rapporti con gli enti istituzionali (Stato, Regione e Provincia) per meglio controllare ed ottenere i giusti finanziamenti previsti ed elargiti agli Enti Locali;
– Creazione di nuove opportunità lavorative che puntino all’utilizzo fruttuoso delle nuove tecnologie, ivi compreso lo sviluppo fornito dalla messa in opera di soluzioni energetiche provenienti da fonti rinnovabili (solare e fotovoltaico);
– Riqualificazione energetica del palazzo comunale ed abbattimento dei costi di gestione;
– Progettazione e realizzazione di una nuova area cimiteriale.

PROPAGANDA ELETTORALE

Potrebbe piacerti anche