The news is by your side.
Logo alto Confinelive

Coronavirus, a Vicovaro ripartite tutte le attività commerciali

Vicovaro – Dopo le restrizioni adottate dal governo italiano per far fronte al coronavirus, a partire dal 18 maggio tutte le attività locali sono potute ripartire. Nonostante le difficoltà, le incertezze e i problemi economici di molte famiglie.
Dopo settimane di chiusura hanno riaperto “Tecno Service” di Giovanna Gargiuli, punto vendita di riparazione e materiale informatico;  “Oromania” di Anna Maria Moltoni, negozio di gioielli e accessori uomo, donna e bimbo; “Charme” di Rubina Cervelli, negozio di abbigliamento che si trova in Piazza San Pietro; “Idea Donna” di Rita Nicolella, negozio di merceria, intimo, profumeria e idee regalo.

La riapertura ha riguardato anche bar, parrucchieri e centri estetici: “La Dolce Vita” a San Cosimato, centro estetico e parrucchiere; “Ricci & Capricci”, parrucchiere e centro estetico a Piazza dell’Olmo; “Innocenza parrucchieri”, di Beatrice e Richelmo; Pietro Camilloni, il parrucchiere di piazza San pietro; “Vanity”, centro estetico di Stefania Ciucci; “L’angolo dell’immagine”, parrucchiere e centro estetico a San Cosimato; “Frenky style”, Barbieritaliani; “Bar Faraglia”, la storica attività di Piazza San Pietro; “Bar V88” di Maria e Tiziana in Via Giuseppe Verdi; “Caffè 46”, bar di Ugo e Giovanni nella piazza principale del paese; “Bar al vicoletto”, di Antonella e Piera vicino il Comune Nuovo di Vicovaro; Il bar di Pasqualino vicino il campo sportivo; “K18″, bar di Cinzia nella piazza principale del paese; “Le piccole pesti”, pasticceria e gelateria di Luca e Alessia, vicino alla Banca, in Via San Vito; Il bar di Clemente, in Via Santa Maria; “Bar King” che si trova alla Stazione di Mandela; “Chococaffè” di Azzurra Cervetti, punto vendita, degustazione tisane e dolci a San Cosimato.

Manca ancora poco e a queste attività si aggiungeranno la Gelateria del centro storico “Il Golosone” e l’agenzia di eventi e viaggi “La Valle Eventi”.

Ora tocca a noi sostenerle e aiutarle.

(Luca Nascenzi)