The news is by your side.
Logo alto Confinelive

Carabinieri aggrediti e feriti da due pusher romani che si dicono “esasperati dai controlli”. Arrestati e portati in carcere

Saranno processati per direttissima

Roma – Due pusher colti in flagranza durante la compravendita di stupefacenti hanno aggredito i carabinieri. Il fatto è avvenuto nel quadrante est della capitale romana. I ragazzi, uno di 27  l’altro di 29 erano intenti a concludere la trattativa, quando i carabinieri della stazione di Tor Vergata durante un pattugliamento li hanno notati.

Non si potevano però aspettare la reazione dei due che alla richiesta di documenti hanno reagito scagliandosi contro i due militari con violenza estrema.

I carabinieri però hanno avuto la meglio, e sono riusciti a ribaltare la situazione provvedendo a bloccare ed ammanettare i due. E dopo aver chiamato i rinforzi i due pusher sono stati identificati, arrestati e con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, resistenza e lesioni a pubblico Ufficiale.

I due pusher si sarebbero dichiarati “esasperati” dai continui controlli delle forze dell’ordine!

Subito dopo l’arresto, i due sono stati tradotti in caserma e trattenuti in attesa del rito direttissimo, come disposto dall’Autorità Giudiziaria, mentre la droga è stata sequestrata.