The news is by your side.

Acea ATO 2, arriva il “bonus idrico” in tutti i comuni serviti dall’acquedotto. Come richiederlo

Valle Aniene – I clienti di Acea Ato 2 che si trovino  in condizioni di disagio economico possono usufruire del cosiddetto Bonus Idrico. Possono, cioè, non pagare un quantitativo minimo di acqua a persona per anno. Tale quantitativo è stato fissato in 50 litri giorno a persona (18,25 mc di acqua all’anno), corrispondenti al soddisfacimento dei bisogni essenziali. Il bonus idrico è previsto e regolamentato dall’ARERA (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente) attraverso la delibera 227/2018/R/idr.   Hanno diritto ad ottenere il bonus acqua gli utenti diretti e indiretti del servizio di acquedotto in condizioni di disagio economico sociale, cioè che sono parte di nuclei familiari:

  • con indicatore ISEE non superiore a 8.107,5 euro
  • con indicatore ISEE non superiore a 20.000 euro se con almeno 4 figli a carico

Per presentare la domanda, oltre al modulo compilato con i propri dati anagrafici e i riferimenti che identificano la fornitura, servono:

  • documento di identità
  • eventuale delega
  • attestazione ISEE in corso di validità
  • attestazione che contenga i dati di tutti i componenti del nucleo ISEE (nome-cognome e codice fiscale)
  • attestazione per il riconoscimento di famiglia numerosa (almeno 4 figli a carico), se l’ISEE è superiore a 8.107,5 euro (ma entro i 20.000 euro)
 

Potrebbe piacerti anche